A Pescara per (ri)conquistare la Coppa Athenaeum

Il campionato nazionale di tennis universitario nasce nel 1988, proprio a Bologna, in concomitanza con i festeggiamenti per il nono centenario dell’Alma Mater. E da allora la kermesse si ripete ogni anno, ospitata nelle varie città universitarie di tutt’Italia.

Anche quest’anno, come ogni anno da trentacinque anni ormai, il capitano del tennis Cubo, Michele Contento, ha organizzato la partecipazione della rappresentativa bolognese al Campionato nazionale dei Circoli dei dipendenti universitari, a Pescara, dal 31 agosto al 4 settembre. Anche quest’anno, come ogni anno da trentacinque anni, con un’alchimia che solo lui sa ricreare, l’Università di Bologna potrà schierare ben sei squadre: due nel torneo maschile, due nel torneo femminile e due nella gara maschile per gli over 55. Siamo la compagine che presenta più squadre di tutte le altre università. Tra i nostri tennisti ci saranno vecchie glorie, qualcuno perfino che ha partecipato già alle prime edizioni, e anche tante new entry, che fanno ben sperare in un esito vittorioso. L’obiettivo è conquistare la coppa Athenaeum che Bologna ha vinto in passato otto volte, l’ultima nel 2020 a Roma.

Roma agosto 2020. Bologna vince la coppa Athenaeum

Il tennis, per definizione, è uno sport individuale e la formula a squadre è un’eccezione, ma, da allora, ogni anno come per magia si formano le squadre per partecipare al torneo e tenere alto il nome dell’UniBo nell’ambito del tennis nazionale universitario.

E veniamo ai partecipanti. Nella prima squadra femminile ci saranno due eccellenze che giocano con la squadra da diversi anni, Elena Piccolomini e Luciana Sacchetti, e una nuova recluta, Veronica Marchio, che ha giocato con il Cusb nei campionati di tennis a Bologna l’inverno scorso. A loro il compito di riconquistare il primato nel campionato femminile, che avevano già ottenuto nel 2019 e nel 2020. Nella seconda squadra femminile ci saranno Camilla Valentini e Claudia Donato, per loro sarà la prima volta, insieme a Simonetta Braggio, che ha fatto parte della squadra femminile di tennis UniBo fin dagli anni Novanta. Nella prima squadra maschile ci saranno: Francesco Girotti, che partecipa al campionato da dieci anni, Antonio Masetti, già presente nelle scorse edizioni, e Federico Bolognesi, che ci sarà per la prima volta quest’anno. Confidiamo che si impegnino per conquistare il primo posto come fece la squadra maschile l’ultima volta a Roma nel 2012.

Francesco Girotti ed Elena Piccolomini a Roma nel 2020

Il gruppo della seconda squadra è tutto nuovo: per Gabriele Manto, Andrea Pascucci, Pierpaolo Piccaluga e Filippo Zimmaro è la prima volta e siamo certi che avranno ottimi risultati, viste le loro performance in ambito cittadino. Nelle squadre maschili over 55 saranno presenti Mario Pontieri, Roberto Rizza e Andrea Versari nella prima, che dovranno difendere il titolo di campioni quasi imbattuti fin dall’edizione del 2002 (solo nel 2007 siamo stati superati dagli amici tennisti genovesi) e Mauro Cesarini, Michele Contento e Antonello Ferluga, tutti già navigati nell’ambiente tennistico universitario nazionale. Il grande assente negli over 55 sarà Rocco Mazzeo, tennista UniBo, Presidente del CUBo, purtroppo infortunatosi recentemente proprio durante una partita di tennis, che speriamo di riuscire ad avere comunque a Pescara a fare il tifo per la squadra. Io e il “mitico” Giovanni Ricci Bitti, da sempre presente al campionato nazionale e che per la prima volta non sarà in campo ma avrà un ruolo di osservatore, inviato speciale della rivista “Il CUBo”, ci saremo.

In bocca al lupo cari tennisti! Ad maiora e buon tennis a tutti!

Franca Pili

Franca Pili

Segreteria CUBo

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi