Campionati Nazionali Universitari 2019

CNU 2019 L’Aquila

Con immenso piacere ho partecipato ai CNU 2019 come atleta al Trofeo Accademico gara riservata ai dipendenti universitari svolto in contemporanea al Campionato Nazionale Universitario gara riservata agli studenti. Si è giocato sabato 25 maggio al San Donato Golf Resort & Spa a Santi (L’Aquila). Campo di montagna veramente faticoso per i dislivelli, ben curato, in ottimo stato. L’organizzazione fortunatamente ha pensato di dotare i giocatori non più giovani di carrello porta sacca elettrico, questo ha alleviato di molto la fatica, e reso la giornata piacevole, come deve essere una gara di golf. Il meteo è stato clemente nessuna goccia d’acqua sul campo per l’intero periodo di gioco, fenomeno quasi incredibile, viste le condizioni su L’Aquila in contemporanea.
Per il CUSB ero l’unico partecipante e questo mi è dispiaciuto, amici colleghi non hanno risposto all’appello, studenti non sono stati segnalati dai club bolognesi, nonostante le mail inviate da CUSB ai Presidenti di circolo, i miei amici studenti troppo impegnati con gli studi per le scadenze degli esami.
Al Campionato degli studenti hanno partecipato sei giocatori, per loro la formula di gioco era medal, (per i non conoscitori del gioco tutti i colpi sono contati e sommati vince chi fa meno colpi per completare le 18 buche). La partecipazione era vincolata all’handicap con le limitazioni di EGA Hcp: uomini inferiore a 18,4, donne inferiore a 26,4.
Al Trofeo Accademico per i dipendenti invece nessun limite di EGA Hcp, noi abbiamo giocato Stableford, (si gioca a punti e con ognuno il proprio handicap) eravamo in 9 concorrenti. In cinque gli amici del giovane Ateneo del Molise alcuni a inizio carriera golfistica con Hcp 54, io ho avuto il piacere di giocare in flight con il prof. Gianmaria Palmieri ex Rettore 2018 e con la moglie Mariagiovanna Antinolfi.
Trovo il golf, uno sport inclusivo in ambiente accademico troviamo sul campo alla pari studenti, docenti, TA, Rettori, ma mi dispiace verificare come questo sport fatica a crescere in ambiente universitario, come dal resto anche in altre realtà. Il numero di giocatori iscritti alla FIG è ancora molto esigua rispetto alle altre nazioni. Chi scrive fatica a credere come questo sia possibile, è il gioco più bello e praticato al mondo!

Scegliere di giocare a golf è inconsapevolmente scegliere di fare un percorso dentro se stessi. Un percorso di crescita personale. Possiamo comprendere questo partendo da un aspetto fondamentale; il golf il più delle volte non prevede avversari, nemmeno il campo va considerato tale (chi lo pensa, sbaglia), l’unica vera sfida è con se stessi ogni volta, ogni giorno, ogni momento. Ci fa conoscere chi siamo, ci mostra i nostri limiti e i nostri punti di forza e per questo non possiamo certo dimenticarci che ogni atleta porta con sé una storia, la sua storia fatta di relazioni e di persone, che non sono ininfluenti sulla performance che è messa in scena colpo dopo colpo.

Note di Massimo Gandolfi

Classifiche complete qui
CLASSIFICHE CNU golf

Letto 12 volte

Massimo Gandolfi

Massimo Gandolfi

Mi occupo di Golf universitario a Bologna in sinergia CUBO CUSBO

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi