Tennis, obiettivo raggiunto

Quattro giorni a Pescara, al Campionato nazionale di tennis, passati con il gruppo dei dipendenti dell’università che si è fatto onore vincendo l’ambito premio: la coppa Athenaeum! Quattro giorni all’insegna dell’allegria e della sportività. Ognuno dando il massimo delle sue capacità, portando la sua esperienza e indossando orgogliosamente la maglietta con il logo dell’Università di Bologna.

Mentre Michele Contento, il capitano, ha già scritto la cronaca delle partite, che potete leggere nella pagina dedicata sul sito del Tennis CUBo, uno staff di tutto rispetto ha accompagnato e fatto il tifo a bordo campo.

Rocco Mazzeo, presidente del CUBo, tennista che ha sempre giocato sia nei campionati nazionali che nelle partite locali. Nonostante l’infortunio alla spalla, che gli ha impedito di scendere in campo, non ha voluto mancare nel ruolo di supporter. Una presenza importante per tutti i componenti della squadra.

Giuseppe Lavalle, ottimo tennista, sempre presente con le squadre Cus nelle partite a Bologna, sia in ambito Uisp che con la Fit, ha dimostrato il grande attaccamento al tennis CUBo in tutte le sue iniziative. Pur non potendo partecipare, perché non è dipendente dell’università, ha voluto esserci per incitare i nostri alla vittoria, come sempre fa. Candidatura a direttore tecnico!

Emma Bellei, tennista di buon livello, che ha militato per anni nelle squadre femminili sia al nazionale che a Bologna, a supportare la squadra a bordo campo con il tifo e i classici generi di conforto delle partite di tennis (acqua e banane). Da quest’anno non è più all’università, e quindi non è stato possibile schierarla, ma non ha voluto mancare l’appuntamento annuale e l’abbiamo nominata capitana!

E infine, io e Giovanni Ricci Bitti, titolato tennista supervisor della squadra UniBo, che vogliamo raccontarvi qualcosa dei partecipanti.

Rocco Mazzeo, insieme alla squadra del Tennis Unibo, alza la Coppa Athenaeum

Prima squadra maschile

Federico Bolognesi: E bravo Federico! Niente di meno di quello che ci si aspettava da lui sul piano tennistico. Una sorpresa, invece, (perché non lo conoscevamo) la sua grande umanità e l’entusiasmo con cui ha deciso di partecipare per la prima volta con orgoglio e passione. Non sappiamo da chi è partito il nome di ‘Messia’, perchè avrebbe dovuto aiutare la squadra a vincere dopo dieci anni il titolo di campioni d’Italia del campionato maschile. Non solo grazie a Federico ma anche grazie a lui ci sono riusciti.

Francesco Girotti: grande come sempre e da sempre. Il suo tennis anno per anno è uno dei migliori della nostra compagine, ma quello che lo contraddistingue è l’accoglienza che non manca mai di riservare ai suoi compagni di squadra. Negli anni si conferma leader soprattutto per la voglia immutata di fare onore alla nostra università in campo tennistico nazionale.

Antonio Masetti: merita un bel voto per come ha voluto esserci, dopo qualche anno di assenza. Forte il legame con i suoi compagni di squadra. Impegno e carica agonistica di notevole livello. Indimenticabile nel suo ruolo a bordo campo.

Seconda squadra maschile

Gabriele Manto: l’abbiamo conosciuto all’evento organizzato, a fine aprile, dal presidente del CUBo al Circolo tennis di Cervia. Gabriele era tallonato dal suo cane fedele, Whisky (mascotte della kermesse), che non lo mollava mai. Per i nostri livelli, un tennista eccellente e certamente un astro nascente. Grande prestazione ai campionati nazionali, meglio di quello che ci si poteva aspettare. Ad maiora.

Andrea Pascucci: ha giocato tutto l’inverno con le squadre del Cus nei campionati Uisp a Bologna e si è distinto anche a Cervia dove ha partecipato a numerosi incontri con grande passione. Ecco! Traspare proprio questa peculiarità: il suo entusiasmo e l’impegno che ci mette. Infortunatosi nell’ultimo incontro, confidiamo che voglia rimanere nel gruppo per le prossime edizioni.

Filippo Zimmaro: giovane promessa del tennis UniBo, ha dato fiato e gambe in partita, deve fare esperienza, ma le premesse sono ottime. Con gli altri due compagni ha formato una bella squadra, tutta nuova perché nessuno di loro era mai venuto al campionato nazionale, e un bel gruppo affiatato anche fuori dal campo.

Prima squadra femminile

Veronica Marchio: la conosciamo già da qualche anno, perché frequentatrice del C.t. Cus Record, e, quando gliel’abbiamo chiesto, si è resa subito disponibile a partecipare al campionato nazionale. Giocando nella prima squadra femminile (testa di serie n. 2 del campionato), si è dovuta cimentare con le tenniste top del nazionale e non è stato semplice. Contiamo su di lei anche per il futuro e in questo anno potrà solo crescere.

Elena Piccolomini: un mito. Una leggenda. Nota in ambito nazionale tra i dipendenti universitari, dal 2017 non ne ha mancato uno con la nostra squadra, e precedentemente ogni sua presenza ha determinato una vittoria per Unibo e per il CUBo, dando lustro al nostro tennis. Siamo sempre molto felici che riesca a trovare il modo di partecipare, pur essendo molto impegnata. Grande Elena!

Luciana Sacchetti: che dire di lei? È un asso nella manica per il tennis femminile Unibo al nazionale. Esperta giocatrice, con un tennis a ottimi livelli, da anni porta alla squadra una marcia in più con la sua tenacia e l’affinità sviluppata nel tempo in doppio con Elena Piccolomini. Grazie Luciana! Vorremo sempre il tuo contributo.

Seconda squadra femminile

Simonetta Braggio: un bel voto per la sua disponibilità ad esserci e per come ha condotto le partite, giocando due doppi di buon livello e trovando presto l’affinità con le compagne di gioco: per loro una guida.

Claudia Donato: inaspettate doti agonistiche. È stata una scoperta. Nuova nuova anche Claudia, che ha dato un’ottima prova in tutte le partite in cui ha giocato, potendo approfittare di un coach d’eccellenza e forte motivatore: il suo babbo tennista. Perché non chiedere il trasferimento del papà (ora in pensione) a Bologna nel gruppo dei tennisti CUBo? Noi lo aspettiamo comunque in panchina a dispensare consigli alla squadra.

Camilla Valentini: grinta da vendere in partita e attaccamento alla squadra a fare un tifo sfrenato quando giocavano le sue compagne. Non dovrà mai mancare con la sua verve e la sua simpatia! Ha giocato a un buon livello, lottando senza tregua contro tenniste molto più esperte. Siamo certi che vorrà esserci anche nelle prossime edizioni.

Prima squadra maschile Over 55

Mario Pontieri: combattente come nessuno mai, non molla la presa neanche quando la partita prende un decorso sfavorevole. Gioca punto su punto fino alla fine. Non si perde d’animo e ci crede sempre. Doti di grande empatia con gli altri tennisti, è diventato un punto di riferimento anche nelle gare bolognesi oltre che in quelle nazionali.

Roberto Rizza: ottimo tennista e ottimo acquisto per la squadra del CUBo con cui gioca già da alcuni anni. L’abbiamo scoperto per caso in occasione del trentennale del campionato nazionale, che si è disputato nel 2017 al C.t. Virtus di Bologna. E da allora ci ha seguito sia al nazionale che nelle occasioni locali in città.

Andrea Versari: tennista di grande livello e di grande fascino, massima la sua concentrazione in campo, guai a rivolgergli la parola. Lui è lì contro l’avversario e non ce n’è per nessuno, ma alla sera in gruppo con gli altri si trasforma e la sua conversazione è così piacevole che diventa un’attrazione fatale.

Seconda squadra maschile Over 55

Michele Contento: che dire del capitano? Niente da dire ovviamente. È già stato detto tutto. Ha guidato con tanta esperienza la squadra. Peccato che gli anni passino anche per lui. In questo campionato il vecchio leone si è ben difeso e ha cercato di colpire ancora, ma nulla ha potuto contro il rettore della Calabria, che è più giovane (ma anche più allenato?).

Antonello Ferluga: ‘Iron man’, è questo il suo soprannome. Da anni inossidabile presenza al nazionale. Una certezza le sue performances, invidiabile la concentrazione che riesce a tenere in ogni partita e la sua preparazione atletica che non è da tutti. Complimenti!

Così anche quest’anno si è conclusa l’esperienza del campionato nazionale, sempre un momento sportivo di aggregazione molto piacevole e a cui tutti siamo molto affezionati. Speriamo di avere tutti i nostri tennisti anche l’anno prossimo così agguerriti e combattivi. Arrivederci al 2023!

Franca Pili e Giovanni Ricci Bitti

Leggi

Campionato nazionale di tennis riservato ai dipendenti delle università italiane – edizione 2022 di Michele Contento

Franca Pili

Franca Pili

Segreteria CUBo

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi