Trekking: La Pineta di Dante |15 maggio 2021 | ESCURSIONE RISERVATA UNIBO – CUBO

La pineta di Dante – 15 maggio 2021

Tal qual di ramo in ramo si raccoglie
per la pineta in su ‘l lito di Chiassi,
quand’Eolo scilocco fuor discioglie.
(Purgatorio, Canto XXVIII, vv.19-20)

Itinerario: parch. Parco 1° Maggio – Pineta di Classe – Ortazzo/Ortazzino – Pineta di Classe – parch.
Parco 1° Maggio

Ritrovo: ore 15.30 c/o parcheggio del Parco 1° Maggio (Via Fosso Ghiaia, 41, 48124 Ravenna RA,
coord. 44°21’20.5″N 12°15’57.3″E – 44.355694, 12.265919)

Durata: 5,5h circa – Difficoltà: Facile (T) – Lunghezza: 12,5km – Dislivello: +/-20m

Guida: Riccardo Raggi
Guida Ambientale Escursionistica – Socio e Istruttore A.I.G.A.E. – tessera n° ER296
e-mail: info@romagnatrekking.it www.romagnatrekking.it Cell. 347-0950740
Professionista di cui alla Legge n. 4 del 14 gennaio 2013
P.IVA 03797740408 C.F. RGG RCR 71H11 D704D
Via Firenze, 168/b – 47121 Forlì (FC) – Italy

Costi:

  • Adulti (dai 13 anni in su): 12€ (soci Cubo), 13,50€ (dipendente Unibo e figli soci
    Cubo/dipendente Unibo), 15€ (esterni)
  • Bambini (fino a 12 anni): 6,5€ (figli soci Cubo), 7€ (figli dipendente Unibo), 8€ (esterni)

Equipaggiamento: scarpe da trekking/escursionismo, pantaloni lunghi, pile leggero, giacca
impermeabile/gore-tex/kway, crema protettiva, antizanzare, bandana/cappellino,
zainetto sufficientemente capiente, acqua (min. 1 litro), ricambio completo da tenere in auto.

Per motivi di sicurezza o in caso di maltempo il percorso, stabilito e comunicato al momento della conferma
della prenotazione, potrà subire variazioni senza preavviso e ad insindacabile giudizio della Guida.

ISTRUZIONI E ISCRIZIONI QUI!

TASSATIVAMENTE entro il 7 maggio 2021

Oggi cammineremo in mezzo alla “…divina foresta spessa e viva…” citata dal Sommo poeta Dante
nella Divina Commedia: avremo modo di immergerci in una natura che ci lascerà a bocca aperta
per la biodiversità che vi è rappresentata. Il percorso ci porterà anche a costeggiare la Zona
Speciale di Conservazione dell’Ortazzo/Ortazzino e Foce del Bevano, ambienti umidi fra i più preziosi
del nostro paese.
Ci arriveremo partendo dal parcheggio del Parco 1° Maggio e inoltrandoci in uno dei tanti percorsi
che attraversano la Pineta di Classe.
Il bosco litoraneo che andremo ad esplorare è caratterizzato da Pino marittimo e, a tratti, Pino
domestico (con il suo caratteristico profilo ad ombrello), Leccio e Farnia; al suo interno numerose
specie di fauna selvatica trovano riparo, tra cui 8-9 specie di chirotteri, la Puzzola e l’Istrice.
Ma l’hot spot che attira ogni anno migliaia di turisti e birdwatcher sono le aree salmastre dell’Ortazzo
e Ortazzino, dove potremo incontrare le vere star del posto: gli uccelli.
È possibile avvistare rapaci (Albanella minore e Falco di palude), anatidi e altre specie acquatiche
(Cavaliere d’Italia, Avocetta, Fratino, Sterna zampenere, Fraticello, Sterna comune, Tarabuso…)
Se poi avremo occhi attenti potremmo scorgere fra le sabbie e la vegetazione tipica delle dune e
delle pinete, quelle specie “neglette” che rivestono enorme importanza ecologica come la
Luscengola o il Saettone.
Un ampio itinerario fra dune e pineta, per iniziare nel migliore dei modi l’imminente stagione di
trekking ed escursioni.

Riccardo Raggi – Romagnatrekking® (Guida Ambientale Escursionistica, abilitata L.R.
ER 4/2000, professionista ai sensi della L. 4/2013, iscritto al Registro Nazionale delle Guide
Ambientali Escursionistiche al n° ER 296, assicurato RC).
Web: www.romagnatrekking.it Fb: @romagnatrekking Instagram: romagnatrekking

Letto 720 volte

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi