Trekking nel Parco Naturale Adamello Brenta | Programma

1°GIORNO – Scoprendo Campiglio
Arrivo nel primo pomeriggio e check-in in struttura. Pomeriggio di “perlustrazione” di Campiglio e delle immediate
vicinanze: passeggeremo nel parco pubblico (denominata “Conca Verde”, con il laghetto di pesca sportiva nei suoi pressi), attraversando le piazze ed i viali principali, fino a giungere nella prima periferia, dove già i boschi di conifere la fanno da padrone. Approfitteremo per camminare lungo un piccolo tratto del “Giro di Campiglio”, per poter tornare in centro città.
Rientro in hotel; cena e pernottamento.

2° GIORNO – IL GIRO DEI 5 LAGHI
Chi va a Madonna di Campiglio per trekking non può saltare questa tappa classica dell’escursionismo in Dolomiti: il Giro dei 5 laghi. Si parte direttamente dal paese, utilizzando la cabinovia Pradalago, per arrivane nei pressi del Rif. Pradalago e all’omonimo lago. Un saliscendi fra rocce ci porteranno a quasi 2500m di quota per poi discendere fino al Lago Serodoli (pranzo al sacco) e successivamente al lago Gelato. Ora è necessario tornare un poco indietro per poter scendere al Lago Lambin e successivamente al Lago Ritorto: ecco così toccati i famosi cinque laghi. Ancora un tratto di sentiero fino a raggiungere la funivia 5Laghi che ci porterà di nuovo in paese.
Rientro in hotel; cena e pernottamento.
Dislivello: +730/-680 m – Lunghezza: 10 km – Durata: 6 ore – Difficoltà: Media

3° GIORNO – RIFUGI DOLOMITICI.
Ancora una giornata di cammino fra le cime più alte del Parco Dolomiti di Brenta. Un facile sentiero, che parte dalla zona nord del paese, sale verso la località Fortini e ci porta nei pressi degli impianti di risalita del Grostè.
In pochi minuti siamo al Rif. Stoppani, e da qui parte il sentiero con segnavia CAI bianco-rosso, che ci condurrà attraverso le rocce antiche oltre 300 milioni di anni, al cospetto di torri, campanili, ardite guglie e vertiginose pareti.
Ci accoglie il Rif. Tuckett, dove pranzeremo alla vista delle cime più note del Brenta. Il ritorno ci vedrà scendere fino al Rif. Casinei prima e al Rif. Vallesinella al termine del cammino. Il ritorno a Campiglio avverrà con bus navetta.
Rientro in hotel; cena e pernottamento.
Dislivello: +330/-1100 m – Lunghezza: 11 km – Durata: 6:30 ore – Difficoltà: Media

4° GIORNO – Il LAGO DI NAMBINO
Itinerario per lunghi tratti ombreggiato, immerso fra i larici e gli abeti rossi, tipici dei boschi trentini. Ci si incammina da Campiglio verso località Fortini, per giungere nei pressi del Lago di Nambino. Ora il sentiero si fa più erto, e altrettanto panoramico, fino a giungere alla Malga Busa dei Cavai. Una sosta per uno snack e le foto di rito, poi si scende nuovamente fino a raggiungere le sponde del Lago di Nambino. Pranzo in rifugio con tipici prodotti trentini. Il sentiero di rientro è comodo e tutto entro il bosco, fino a raggiungere il Villaggio Patascoss: da qui seguendo tracce su pascoli e prati si ritornerà in paese.
Rientro in hotel; cena e pernottamento.
Dislivello: 730 m – Lunghezza: 11,5 km – Durata: 7 ore – Difficoltà: Media

5° GIORNO – DOLOMITI PANORAMICHE
Ora che abbiamo allenato le gambe ci aspetta un lungo itinerario con panorami che ci rinfrancheranno… se non le gambe almeno gli occhi. Partiremo come al solito a piedi direttamente dal paese, per imboccare il Sentiero dei Siori, che prosegue verso Sud. L’itinerario è in ombra, con boschi di larice e abete rosso, fossi ricchi d’acqua e torrentelli, fino a raggiungere la malga Valchestria, a 1900m di quota.
Il pino mugo e i prato-pascoli d’alta quota ci faranno compagnia fino alle rocce in cui è incastonato il Lago Ritorto, dovepranzeremo (al sacco). Si scende fino alla malga Ritorto e, con largo sentiero, fino al paese di Campiglio.
Rientro in hotel; cena e pernottamento.
Dislivello: 650 m – Lunghezza: 17 km – Durata: 8 ore – Difficoltà: Medio-Alta

6° GIORNO – A EST DI CAMPIGLIO
Itinerario di ampio respiro, fra le praterie ad est di Campiglio. Saliamo direttamente dal paese fino a giungere nei pressi della Malga Fevri e, successivamente, poco dopo l’arrivo della funivia Spinale. Si prosegue ancora per la strada sterrata fino ad imboccare il sentiero che conduce al Lago di Spinale. Da qui, in un saliscendi che attraversa praterie alpine e boschi di abete rosso, si giunge alla Malga Vallesinella Alta e poi, con comodo sentiero immerso nella foresta, si arriva allaperiferia sud di Campiglio.
Rientro in hotel; cena e pernottamento.
Dislivello: 700 m – Lunghezza: 15,5 km – Durata: 7 ore – Difficoltà: Media

7° GIORNO – ROCCE, RIFUGI E MALGHE
Tutti gli escursionisti che frequentano la Val Rendena devono, almeno una volta, passare da uno dei rifugio più famosi di tutte le Dolomiti: il Rif. Maria e Alberto ai Brentei, il cui gestore è stato per tanti anni il famosissimo alpinista Bruno Detassis. Questa volta ce la prendiamo comoda e, grazie al bus navetta, raggiungiamo il Rif. Vallesinella: da qui si sale fino al Rif. Casinei e ancora fino a raggiungere il mitico rifugio Brentei. Si pranza in rifugio e poi si scende lungo un sentiero, inizialmente roccioso poi su praterie, fino alla malga Brenta Alta. Ancora un piccolo sforzo per arrivare a Malga Brenta Bassa e poi, per comodo sentiero fino al punto di partenza.
Rientro in hotel; cena e pernottamento.
Dislivello: 730 m – Lunghezza: 11,4 km – Durata: 7 ore – Difficoltà: Media

8° GIORNO – FRA LAGHI E FORESTE
Chiudiamo questa settimana di trekking con il lago delle Malghette. Lasciamo l’albergo e raggiungiamo con i nostri mezzi la malga Zeledria, appena sopra il Passo Campo Carlo Magno: da qui partiamo seguendo il segnavia bianco-rosso del CAI, che attraversa le piste da sci i pascoli posti appena sopra il paese e arriva fino al rif. Viviani (a pochi metri dal Lago Pradalago). Il sentiero prosegue, facile e senza particolari dislivelli, fino a raggiungere il rif. Malghette. Il lago è raggiunto e finalmente possiamo accomodarci per pranzare (potremo scegliere gli squisiti piatti della cucina trentini o il pesce di lago). Un comodo e largo sentiero ci ricondurrà fino alle nostre auto dove ci saluteremo.
Dislivello: 370 m – Lunghezza: 9 km – Durata: 6 ore – Difficoltà: Media

Letto 208 volte

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi