UN ARTISTA ‘FOTOGENICO’. LA FORTUNA FOTOGRAFICA DI RAFFAELLO

La mostra Un artista ‘fotogenico’. La fortuna fotografica di Raffaello, allestita nei locali della Fondazione Zeri a Santa Cristina, esplora il ruolo svolto dalla fotografia nella diffusione del mito e dell’opera del grande maestro e nel dibattito storico-critico tra Otto e Novecento.

Raffaello non solo fu al centro della prima ricognizione fotografica completa dedicata a un artista voluta dal principe Alberto d’Inghilterra tra il 1853 e il 1876, ma rimase fino al Novecento il pittore in assoluto più documentato, sia dai fotografi attivi su scala nazionale, sia da quelli operanti in specifici contesti locali.

Il primato fotografico di Raffaello è confermato anche dai materiali della Fondazione. Le 120 fotografie esposte, in gran parte ottocentesche e spesso di grande pregio estetico, evidenziano il costante parallelismo fra lo sviluppo del nuovo mezzo tecnico e l’allargamento della fortuna dell’artista, dai soli studiosi ad un pubblico popolare e allargato.

La ricchezza e le particolarità di questa documentazione testimoniano come la fotografia abbia sempre riflesso il gusto dell’epoca e abbia contribuito a formare la cultura figurativa di generazioni di fruitori.

 Una mostra insolita, che offre l’occasione di ammirare una piccola parte del ricco patrimonio della Fondazione Zeri, ora parte del nostro ateneo. La visita sarà condotta dalla curatrice, dott.ssa Francesca Mambelli.

Letto 20 volte

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi