VIENI & VEDI : Visita di gruppo alla Chiesa di San Martino Maggiore

Il Circolo organizza visite di gruppo

alla Chiesa di San Martino Maggiore

 

Anticamente prendeva il suo nome dal torrente Aposa che scorreva proprio sul fronte della Chiesa: San Martino dell’Aposa ed era raggiungibile per mezzo di un ponte di legno, purtroppo per noi eliminato alla fine del Quattrocento, quando il torrente fu tombato.

San Martino è una delle più antiche chiese della città: nel 1217 si sa per certo che è stata riedificata su quanto restava della costruzione precedente del XII secolo. Nel 1293 viene concessa ai monaci Carmelitani, presenti in città già dai primi del Duecento e che reggono ancor oggi l’attuale parrocchia.

Alla metà del Trecento San Martino è considerata uno dei centri più importanti dello studio religioso universitario. In ragione del suo prestigio si può permettere i lavori di ampliamento e di rifacimento che si protrarranno fino al Cinquecento e ben oltre; vi opereranno Alfonso Torreggiani (la cappella della Madonna del Carmine), Alfonso Rubbiani (la facciata e la zona absidale).

Nel Settecento viene rifatta la cella campanaria dell’antico campanile; nell’ Ottocento vengono realizzati ampi restauri; al suo interno un ricchissimo numero di opere d’arte fanno di san Martino quasi una pinacoteca. Così possiamo ammirare dipinti e affreschi di Vitale da Bologna e Lippo di Dalmasio, di Amico Aspertini, Ludovico Carracci, Francesco Francia e Lorenzo Costa, Girolamo da Carpi e Girolamo da Sermoneta, nonché un interessante affresco di Paolo Uccello.

Iniziativa realizzata con il contributo dell’Università di Bologna

Letto 103 volte

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi