Visita alla Rotonda della Madonna del Monte

Il Circolo organizza una lezione sulle opere d’arte conservate nella Rotonda della Madonna del Monte, complesso di Villa Aldini accompagnati da Giacomo Alberto Calogero, Ricercatore del Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna riservata ai Soci CUBo e familiari

La Rotonda della Madonna del Monte, la cui struttura a pianta centrale risale probabilmente alla fine del XII secolo, è solo una esigua ma preziosa testimonianza di ciò che rimane di un più vasto complesso conventuale di fondazione benedettina che, successivamente alle soppressioni napoleoniche, fu acquistato dall’allora Segretario di Stato del Regno d’Italia, l’avvocato Antonio Aldini. “Ca c’est superbe!” esclamò Napoleone in occasione di una cavalcata sui colli di Bologna nel giugno del 1805, quando giunse al convento della Madonna del Monte, ammaliato dalla vista panoramica che si godeva da quel sito. Qualche anno più tardi, nel 1811, Aldini dette inizio alla costruzione della omonima villa. Il convento venne distrutto, tranne la Rotonda, inglobata al nuovo edificio neoclassico e trasformata in sala da musica o da déjeuner. La villa non fu tuttavia ultimata e, dopo vari passaggi di proprietà, il Comune la rilevò dando inizio, nel 1938-39, ad una campagna di restauro coordinata da Guido Zucchini. Quest’ultimo, ebbe il merito di riportare alla luce sia l’originaria struttura della Madonna del Monte sia gli antichi affreschi che si trovano nelle nicchie al suo interno. Questi ultimi, che costituisco un unicum nel panorama artistico bolognese, sono datati, da gran parte degli studiosi al XII secolo, anche se non si esclude la possibilità, di una loro collocazione successiva.

Descrizione di Milena Naldi, fonte bolognawelcome.com

Immagine in evidenza: Nicchie affrescate all’interno della Rotonda della Madonna del Monte, sec. XII. Nelle nicchie, da sinistra a destra, gli apostoli: san Giuda Taddeo, san Giacomo e san Matteo, photo credits @ Zonzo Fox

Iniziativa organizzata con il contributo dell’Università di Bologna

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per fornirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito o cliccando su "Accetto" acconsenti al loro utilizzo. Maggiori informazioni.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi